Patto dei Sindaci

 

 

I Comuni dell'Unione Colline Matildiche aderiscono al Patto dei Sindaci!

 


I Consigli Comunali hanno deliberato all’unanimità l’adesione dei Comuni di Albinea, Quattro Castella e Vezzano Sul Crostolo al “Patto dei Sindaci” che, con i suoi oltre 4800 enti aderenti in rappresentanza di più di 170 milioni di abitanti, costituisce il principale movimento europeo di autorità locali e regionali impegnate ad aumentare l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nei loro territori..

 

 

Promozione Patto dei Sindaci realizzato da AESS Modena

nell'ambito del progetto EU Come2CoM

 

Il Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors), è un’iniziativa promossa dalla Commissione Europea nell’ambito della seconda edizione della Settimana europea dell’energia sostenibile (EUSEW 2008), per coinvolgere attivamente le città europee nel percorso verso la sostenibilità energetica ed ambientale.

I governi locali, infatti, svolgono un ruolo decisivo nella mitigazione degli effetti conseguenti al cambiamento climatico, soprattutto se si considera che l’80% dei consumi energetici e delle emissioni di CO2 è associato alle attività urbane.

Questa iniziativa, su base volontaria,  impegna le città europee aderenti a predisporre il Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) con l’obiettivo di ridurre di oltre il 20% le proprie emissioni di CO2 entro il 2020 attraverso politiche e misure locali che aumentino il ricorso alle fonti di energia rinnovabile, che migliorino l’efficienza energetica e attuino programmi ad hoc sul risparmio energetico e l’uso razionale dell’energia.

Per raggiungere questo obiettivo, gli enti locali si impegnano a:

  • Preparare un Inventario di Base delle Emissioni (BEI), che definisca il livello di emissioni di CO2 del territorio comunale;
  • Inviare un Piano d’azione per l’energia sostenibile (PAES) approvato dal consiglio comunale entro l’anno successivo all’adesione ufficiale all’iniziativa del Patto dei Sindaci, che delinei le misure e le politiche che saranno adottate per raggiungere i propri obiettivi, sia a livello di organizzazione che di territorio;
  • Pubblicare regolarmente ogni 2 anni, successivamente alla presentazione